Il Progetto di costituzione di un Patto Federativo democratico cristiano e popolare

I sottoscritti

consapevoli della particolare situazione politica che attraversa il paese dopo la costituzione di un governo di emergenza tra due gruppi politici non omogenei il PD e cinque stelle e della esigenza di superare il “nazionalismo” e l’antieuropeismo che si erano affermati dopo le elezioni del 2018;

consapevoli che la scomposizione dell’ attuale assetto politico possa portare alla costituzione di nuovi soggetti politici capaci di superare le incertezze e le patologie che abbiamo patito in questi anni;

consapevoli che la novità in Italia e in altri paesi europei vi è la presenza di una destra eversiva e xenofoba che si è sviluppata per la crisi del centro e della sinistra;

consapevoli che per queste ragioni è urgente superare le attuali formazioni politiche che si richiamano alle posizioni di centro politico per una nuova aggregazione e quindi un nuovo soggetto politico

RITENGONO

che nel ricordo di un monito a tutti noto di Alcide De Gasperi “ solo se saremo uniti saremo forti, solo se saremo forti saremo liberi“, si debba con urgenza costruire un nuovo centro politico cristiano democratico, popolare, liberale e riformista, come il naturale argine alle posizioni radicaleggianti di sinistra e alle posizioni sovraniste e populiste, per affermare i valori democratici e liberali;

invitano tutti coloro che si riconoscono in questi principi e in questi valori ad aderire al costituendo “Polo di Centro” per dar vita con urgenza ad un patto federativo e per seguire una comune linea politica che sarà indicata dagli organi della federazione;

propongono che le associazioni e i partiti politici, che aderiscono alla federazione, possano conservare per intanto la loro attuale individualità giuridica e politica, restando vincolati dal comune impegno a rispettare le norme contenute nel patto federativo e da quelle che saranno approvate dai costituenti organi della Federazione;

propongono che le singole associazioni e singoli partiti politici siano rappresentati, all’interno della federazione, dai propri segretari politici e responsabili delle associazioni, o loro delegati, capaci di esprimere, in seno all’organismo comune, la volontà del proprio gruppo;

propongono in occasione della prima riunione del consiglio della federazione, che i singoli aderenti esprimano la loro proposta per la formazione di un simbolo unitario da adottare a maggioranza qualificata e da presentare alle prossime elezioni comunali regionali e nazionali nel quale tutti si possano riconoscere;

auspicano che venga approvata una legge elettorale proporzionale unica legge democratica, che chiuderebbe la lunga fase di transizione che ebbe inizio negli anni 90 con la legge cosiddetta “mattarellum”, e che oggi impone di ridare identità ai gruppi politici e protagonismo all’elettore.

 

Letto, condiviso e sottoscritto

 

Giuseppe Gargani (DC)

Renato Grassi (DC)

Mario Tassone (NCDU)

Lorenzo Cesa (UDC)

Gianfranco Rotondi (FI)

Giuseppe Rotunno (Civiltà dell’amore)

Ettore Bonalberti ALEF ( Associazione Liberi e Forti)

Antonino Giannone (Circoli Insieme)

Publio Fiori ( Rinascita Popolare)

Rilancio della Democrazia Cristiana

29 settembre 2019

Congresso Provinciale a Bergamo

20 luglio 2019

Risposta del Presidente Gubert alle dichiarazioni di Buttiglione e Rotondi

22 giugno 2019

Il messaggio del Segretario politico al Consiglio Nazionale

14 giugno 2019

Incontro pubblico a Cavedine

23 maggio 2019

Prospettive dopo le elezioni europee Vademecum per il 27 maggio

Video di presentazione – 15 novembre 2018 – sen. Renzo Gubert

Sito nazionale della DC

T E S S E R A M E N T O   2018 2019

Circolare        Regolamento          Codice etico 

Adesione nuovi soci    Informativa Privacy

Conferenza di presentazione –  Rovereto 1 febbraio 2019

Presentazione del Patto Federativo – Programmatico P P E

Verso il Congresso nazionale della DC

Nella prospettiva del Congresso previsto entro il 2019, si ritiene opportuno mettere in evidenza contributi al dibattito, sui principali temi al centro del dibattito.

Dibattito in corso

Luglio caldo per l’area popolare

Immigrazione

Natale Forlani del movimento Costruire Insieme ha predisposto un articolato documento contenente alcune proposte per una buona politica dell’immigrazione

PER UNA COMUNITA’ SICURA E ACCOGLIENTE

Quale Europa ?

Si ripropone il comunicato fatto in occasione delle elezioni europee, nel quale si era precisato l’assetto istituzionale auspicabile.

Il Centro Popolare e le Elezioni Europee

Diversa modalità di approccio allo sviluppo economico

 

 

Impegno dei cattolici in politica

15 giugno

Il messaggio di Papa Francesco “A tutti gli uomini liberi e forti”

2 marzo

don Sturzo su autonomia e federalismo – Avvenire pag. 3

23 febbraio

Cattolici, lo scatto necessario – Avvenire pag. 3

17 febbraio

Arcivescovo Castellucci su Avvenire pag. 3

16 febbraio

Avvenire interventi di Martinez ed Infante

9 febbraio

Avvenire – interventi di : Servidori Merlo e Moretti

19 gennaio

Avvenire – Centenario dell’appello ai Liberi e Forti

12 gennaio

Avvenire – 3 intellettuali intervengono sul tema

Avvenire – 3 intellettuali intervengono sul tema

19 Dicembre 2018 – Messaggio di Papa Francesco per la Giornata della Pace

Messaggio 52 giornata mondiale pace 1 gennaio 2019

I servizi di Avvenire

Intervento del card. Parolin

15 Dicembre

Avvenire – Opinioni a confronto

10 Dicembre

Intervento di mons. Tommaso Stenico

8 dicembre

Avvenire – intervista al card. Bassetti

22 Settembre

“La via privilegiata da percorrere sembra essere quella di una Fondazione nazionale, seguita da un Manifesto programmatico” – Avvenire

Proposta istituzione Fondazione nazionale

11 Agosto

4 distinti cardinali prendono spunto ciascuno dalla figura di San Lorenzo per richiamare aspetti e doveri peculiari del cristiano

Avvenire 11 agosto pagina 17

2 Agosto

Bonalberti propone un esame della situazione politica attuale alla luce della mancata elezione del Presidente RAI e nella prospettiva delle elezioni europee del 2019.

“La ricerca dell’unità possibile é il tema che si impone nella priorità dell’agenda anche e, soprattutto, per noi cattolici in questa delicatissima fase della politica italiana.”

Alla ricerca dell’unità possibile

Reportage del quotidiano Avvenire del 28 luglio 2018

Avvenire_20180728_A03

16 Luglio 2018

Il dott. Ettore Bonalberti fornisce un quadro della situazione attuale e delle prospettive dopo le recenti prese di posizione del presidente della CEI, cardinale Bassetti, che rappresentano un fatto nuovo nella Chiesa italiana

Il nostro contributo per unità dei popolari

8 giugno 2018 – Appello del card. Bassetti

Il card. Bassetti, Presidente della CEI, nell’omelia svolta nella Basilica di Santa Maria in Trastevere ha, tra l’altro affermato :

“Non bisogna avere paura della politica ed essere assenti ! L’ho detto ai cattolici fin dall’inizio del mio mandato, come presidente della CEI, e – dopo l’esperienza di questi mesi – lo ripeto con maggiore convinzione: non abbiamo paura della responsabilità politica. Non lo dico perché favorisca l’uno o l’altro disegno politico. Non è compito dei pastori!

Ma credo che i cristiani, in un momento così serio della nostra storia, non possano essere assenti o latitanti, con i loro valori, anzi – come diceva Paolo VI – quali “esperti di umanità”. Sì, non possano disertare quel servizio al bene comune che è fare politica in democrazia. Rischieremmo l’irrilevanza: “Voi siete la luce del mondo… né si accende una lampada per metterla sotto il moggio, ma sul candelabro e così fa luce a tutti quelli che sono nella casa” (Mt 5,14-15). Far luce non è dominare, ma nemmeno nascondersi sotto il moggio.

È venuto il momento, come ho detto recentemente, di avviare nuovi processi, senza preoccuparsi di occupare spazi di potere. Nuovi processi in cui i giovani – soprattutto i giovani – si sentano chiamati ad assumersi nuove responsabilità e ad elaborare nuove “idee ricostruttive” per la democrazia del nostro Paese. Sono convinto che le energie morali di questo Paese sono ancora tante e tantissimi siano i talenti inespressi che necessitano di essere valorizzati.”

Di seguito il testo integrale.

Invito del Presidente CEI ad impegno dei cattolici in politica

Al link seguente sono disponibili i servizi audio e video

https://www.avvenire.it/attualita/pagine/veglia-di-preghiera-per-l-italia-cardinale-bassetti-cei-sant-egidio

23 maggio 2018

Avvenire – intervista allo storico Guido Formigoni

9 aprile 2018

Il discorso del Presidente Emanuel Macron alla Conferenza episcopale francese

Segnaliamo alcuni brani dell’intervento che ha suscitato molto clamore, per le grandi aspettative che lo stato francese ha dichiarato di avere nei confronti dei cattolici.

​I doni che ci aspettiamo da voi