La dichiarazione del responsabile ufficio esteri della DC al congresso della CDU

“ Ottimo il discorso d’addio alla guida della CDU della cancelliera Angela Merkel che, tra l’altro, , ricordando il momento della difficile successione a Kohl nell’anno 2000, ha affermato: «Rischiavamo di fare la fine della Dc italiana. Ma abbiamo combattuto e siamo riusciti a venir fuori da una crisi morale, politica e finanziaria».

Ecco, loro “hanno combattuto”, noi, invece, non abbiamo saputo reagire alla tempesta mediatica e giudiziaria che ci colpì tra il 1992-93. La DC, però, finita politicamente in quegli anni, “ non è mai stata giuridicamente sciolta” e, adesso, pienamente legittimata nei suoi organi, sotto la guida di Renato Grassi è pronta a riproporsi in continuità con la sua migliore tradizione politico culturale.

E lo farà, innanzi tutto, chiedendo l’adesione al partito di tutte le donne e gli uomini di buona volontà “ Liberi e Forti”, restando unita nel Partito Popolare Europeo che, insieme alla CDU, intendiamo far tornare ai principi ispiratori dei padri fondatori: De Gasperi, Adenauer, Monet e Schuman.

Ad Angela Merkel va l’affettuoso saluto di tutti i DC italiani e alla  neo Presidente del partito, Annegret Kramp-Karrenbauer l’augurio di ogni successo nel suo nuovo incarico e l’offerta della leale e amichevole collaborazione dei democratici cristiani italiani.

Ettore Bonalberti – Responsabile ufficio esteri della DC

Riforma o fine del Credito Cooperativo ?

28 novembre 2018

Presentazione del quadro normativo dopo gli ultimi interventi legislativi.

 

26 novembre 2018

Dibattito confronto organizzato da AIRCES dal titolo :

Storia del credito cooperativo in Trentino e sudtirolo panalisi del progetto di riforma in atto eventuali modifiche in corso

In programma il 26 novembre ad ore 18, presso la sala della Fondazione Caritro a Trento

16 novembre 2018 – il dibattito tra i soci

Il quotidiano L’Adige riporta due articoli sul dibattito in corso

In prima pagina il parere di un socio della Cassa Rurale di Trento

Un secondo articolo sul dibattito nelle preassemblee della Cassa Rurale Vallagarina

14 novembre 2018 – Soci pronti al ricorso

Il Trentino – 14 novembre

10 novembre 2018 – Emendamenti presentati da un fronte trasversale

Ne riferisce il Corriere del Trentino con un servizio richiamato anche in prima pagina

Emendamenti alla riforma del Credito Cooperativo

Anche un altro quotidiano locale riferisce del dibattito in corso e dei rapporti tra le varie istituzioni coinvolte

Rimessa in discussione della riforma del credito cooperativo

28 ottobre 2018 – Prima Assemblea in Trentino

Si tratta della Cassa Rurale di Rovereto il cui odg è stato approvato con 18 voti contrari.

In questa occasione un quotidiano locale fornisce un quadro della situazione; il ricorso alla Corte Costituzuinale presentato da una Raiffeisen in Alto Adige e la clausola con la quale i cugini altoadesini stanno procedendo all’approvazione dell’adesione alla capogruppo .

Inoltre la posizione che i soci trentini dissenzienti debbano tenere in assemblea qualora intendano riservarsi la possibile di ricorrere contro la delibera.

Corriere del Trentino domenica 28 ottobre 2018

La riforma delle BCC e delle Casse Rurali prevista dalla Legge 49/2016 implica una profonda trasformazione dell’assetto del credito cooperativo ed in particolare delle Casse Rurali trentine, i cui contorni sono ancora indefiniti a due anni dall’entrata in vigore della legge, nonostante siano prossime le scadenze per piena attuazione.

Serata informativa proposta da ultimo anche a Trento

Intervista alla dott.ssa Pedrotti – Il Dolomiti del 6 ottobre

In precedenza il tema è stato al centro di uno specifico Convegno, dal titolo “La scomparsa delle Banche di Credito Cooperativo”, promosso dall’associazione articolo 2 a Firenze il 13 settembre 2018.

VIDEO RISPOSTE DEI TECNICI

Ex amministratore interviene su “L’Adige”

Intervento del min. Salvini – Corriere del Trentino 7 ott.

Anche il Presidente Ugo Rossi esprime delle perplessità su “Il Trentino” del 3 ottobre 2018